Falsa invalida nel Nisseno, denunciata

Simulando limitazioni funzionali ed articolari avrebbe ottenuto una invalidità totale con inabilità lavorativa al 100% percependo indebitamente una indennità di accompagnamento ma faceva la spesa, accompagnava i figli a scuola, andava al mercato e guidava l'auto senza alcun ausilio e in totale libertà di movimenti. Protagonista una 47enne di Butera (Caltanissetta) che è stata denunciata dalla Guardia di Finanza di Gela per truffa aggravata e falso per induzione in errore. L'autonomia e l'assenza di impedimenti fisici della donna è stata accertata con numerosi appostamenti. L'indennità sarebbe stata ottenuta con artifizi e raggiri, traendo in inganno la Commissione Medica dell'Asl di Gela ed il Centro Medico legale dell'Inps nisseno. Nei confronti della donna il Gip ha emesso un decreto di sequestro preventivo per equivalente fino alla concorrenza di circa 25.000 euro, corrispondente alle somme indebitamente percepite come indennità di accompagnamento dall'aprile 2014 al febbraio 2018.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Telenova Ragusa
  2. Telenova Ragusa
  3. EnnaPress.it
  4. Quotidiano di Ragusa
  5. La Gazzetta Sicuracusana

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Licodia Eubea

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...